Vola torna a scuola.. d’arte!

Vola torna a scuola.. d’arte!

Vola nel Cuore ospite del Liceo Artistico Dosso Dossi per parlare di Volontariato

L’intervento dell’associazione “Vola nel Cuore” è stato molto coinvolgente. Ho capito che può bastare anche solo un po’ del nostro tempo per far felice o dare una mano a qualcuno. (Giulia C.)

Ho apprezzato moltissimo l’incontro con i Volontari di Vola. Mi sono piaciuti l’umanità, i valori e il desiderio di rendere felice chi ne ha bisogno. Non è una cosa che tutti sono capaci di fare; ci vuole moltissimo coraggio per indossare una maschera di felicità per entrare in un luogo dove spesso gioia non c’è.” (Mirko R.)

“É stato un incontro molto bello ed emozionante. Il video che ha mostrato il Volontario ha reso appieno il lavoro che svolgono e la felicità che portano nella vita dei bambini che è impressa nei loro volti e nei loro occhi.” (Sara B.)

L’intervento dell’associazione “Vola nel Cuore” ci ha fatto comprendere quanta forza di volontà ci voglia per non farsi coinvolgere emotivamente dalle storie dei piccoli ricoverati ma anche che un loro sorriso o una loro risata appagano totalmente i dubbi, la frustrazione o la stanchezza. Penso sia importante portare avanti l’idea di aiutare il prossimo e le persone meno fortunate di noi. (Caterina D.)

E’ in questo modo che alcuni alunni della classe 3F del liceo artistico Dosso Dossi di Ferrara hanno commentato l’inconro avvenuto con i Volontari di Vola nel Cuore.

A Settembre 2020, infatti, Associazione e scuola hanno organizzato una serie di incontri volti a sensibilizzare ed avvicinare i ragazzi al mondo del volontariato. La Dirigente Scolastica Francesca Barbieri e tutti i docenti hanno accolto molto volentieri la proposta inserendo il progetto nell’ambito dell’insegnamento trasversale dell’educazione civica inerente all’asse della sostenibilità.

Nei mesi di Febbraio, Marzo e Aprile 2021 si sono quindi svolti diversi incontri che hanno coinvolto tutte le studentesse e gli studenti delle classi terze del liceo. Quello che doveva essere un momento di conoscenza reciproca, grazie al quale l’Associazione ha potuto presentare ai ragazzi le proprie attività con tutto ciò che ruota intorno ad esse, e che doveva svolgersi nell’arco di poche ore in ogni classe, ha trovato poi naturale prosecuzione in alcuni lavori messi in opera dai docenti e dagli studenti. I Volontari sono quindi ritornati con molto piacere a scuola, durante le ore di lezione in laboratorio, per assistere alla nascita ed alla realizzazione  di elaborati scaturiti non solo dalla loro fantasia, competenza e bravura ma anche dalla sensibilità emersa durante il primo incontro verso la tematica del volontariato e delle attività svolte nei reparti di pediatria. Come dei veri artisti, i ragazzi hanno modellato i loro sentimenti nelle loro piccole opere d’arte.

La classe 3A di Arti figurative, con la Prof.ssa Rondina, ha lavorato sulle illustrazioni di storie per bambini e ragazzi, pensando di realizzare delle cartoline che i volontari potranno distribuire ai giovani pazienti. Il modulo didattico è stato molto articolato e stimolante, e ha restituito degli elaborati qualitativamente originali ed interessanti.

Anche la classe 3B di Arti figurative ha partecipato con molto entusiasmo e con la Prof.ssa Latini ha progettato interessanti Flipbook, piccoli libri animati attraverso pagine che fatte scorrere velocemente creano un effetto di movimento, da stampare e donare ai bambini ospedalizzati.  Da queste storie sono nati dei video in stop motion realizzati con diversi materiali sviluppati insieme alla Prof.ssa Leonini, utili alla promozione dell’associazione di volontariato.

Insomma, nonostante l’emergenza sanitaria abbia condizionato pesantemente il normale svolgimento delle attività sia dell’associazione che del mondo scolastico, è nata una collaborazione tra “Vola nel Cuore” e il liceo artistico Dossi. L’associazione ringrazia ancora la dirigente scolastica e i docenti per l’accoglienza ricevuta, è sarà felice di mostrare a breve alcuni dei lavori realizzati dagli student. Poi chissà, il prossimo futuro potrà regalarci altre collaborazioni con la scuola e altre sorprese…